Crea sito

Fortunate Son

Fortunate Son – La rabbia di John Fogerty nei confronti di certi “figli privilegiati”

Appuntamento n.48

Fortunate Son – La rabbia di John Fogerty nei confronti di certi “figli privilegiati” è il quarantottesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchia song a day keeps the virus away.

[Clicca per andare alla raccolta completa]

Una rubrica periodica che tratterà, citando le sue parole “storie, curiosità e riflessioni legate alle canzoni che hanno fatto epoca. Quelle che, pur scritte anni fa, sono ancora di un’attualità disarmante“.

Il contesto

È il 1968 e gli Stati Uniti D’America sono nel bel mezzo della sanguinosissima guerra nelle giungle vietnamite.

John Fogerty, leader dei Creedence Clearwater Revival, viene a sapere dai telegiornali di questa liaison d’amore tra Julie Nixon, figlia del presidente Richard Nixon, e David Eisenhower, nipote dell’ex presidente Dwight Eisenhower. La cosa lo fa molto arrabbiare perché sia Eisenhower che parecchi figli di senatori o di membri del congresso americano riuscivano a non andare in Vietnam o comunque a evitare il servizio militare, proprio in virtù della loro posizione da privilegiati.

Questi figli fortunati diventano l’argomento di una canzone di John Fogerty che si intitola proprio “Fortunate Son e che qui riproponiamo in una versione live di qualche anno fa di Bruce Springsteen, Dave Grohl e Zac Brown.

Guarda il video condotto da Ezio Guaitamacchi

Fortunate Son – La rabbia di John Fogerty nei confronti di certi “figli privilegiati” –  Quarantottesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchi

La rubrica continuerà con piccole pillole periodiche riguardo artisti e riferimenti storici differenti.

E per scoprire il prossimo appuntamento, ripassate da BLOM – Blog of music. Vi aspettiamo!

Troverete tutte le puntate precedenti cliccando qui. Restate sintonizzati per il prossimo numero!

Admin bar avatar

Perform School of music

La "Perform School of music" è un centro di formazione musicale con indirizzo moderno. E' anche sede ufficiale d'esami riconosciuti. L'obiettivo della scuola di musica di Torino è fornire ai clienti una formazione di respiro internazionale, sia per quanto riguarda l'ottica di insegnamento sia di approccio mentale alla musica, con molta attenzione alle problematiche riscontrabili durante l'attività lavorativa reale di un musicista, sia in tour che in studio di registrazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.