Crea sito

Don’t Stop – “Non fermiamoci e pensiamo al futuro”

Come cantano anche i Fleetwood Mac

Appuntamento n.33

Don’t Stop – “Non fermiamoci e pensiamo al futuro” (come cantano anche i Fleetwood Mac) è il trentatreesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchia song a day keeps the virus away.

[Clicca per andare al primo appuntamento]

Una rubrica periodica che tratterà, citando le sue parole “storie, curiosità e riflessioni legate alle canzoni che hanno fatto epoca. Quelle che, pur scritte anni fa, sono ancora di un’attualità disarmante“.

Il contesto

È il 1976 e i Fleetwood Mac stanno per registrare il sequel del loro decimo album che aveva riscosso grande successo, ma la band sta vivendo giorni turbolenti.

Mick Fleetwood, il batterista del gruppo, quello che ha dato il nome alla band, ha scoperto la moglie a letto col suo migliore amico e quindi sta, come dire, affrontando un divorzio terribile, molto doloroso.

E poi anche le altre due coppie del gruppo stanno scoppiando: John McVie e Christine McVie non si vogliono addirittura parlare, così come Lindsey Buckingham e Stevie Nicks.

Quando vanno a registrare al Record Plant di Sausalito, California, la situazione è super-tesa, eppure scrivono delle canzoni fenomenali in cui però mettono a nudo tutti i loro problemi e i loro litigi e non se le mandano a dire.

L’album che ne esce, “Rumors”, cioè “Voci”, sarà un successo stratosferico e in quel momento stabilirà il record, con oltre 20 milioni di copie, come album più venduto della storia.

Tra le varie canzoni dell’album ce n’è una, “Don’t Stop”, che è un pezzo di grande speranza, perché nonostante i litigi e le tensioni anche Christine McVie aveva voglia di un futuro diverso.

Anche per noi, in questi giorni tribolati, vale l’invito “Don’t Stop Thinking About Tomorrow”… insomma non fermiamoci e pensiamo al futuro…

Guarda il video condotto da Ezio Guaitamacchi

Don’t Stop – “Non fermiamoci e pensiamo al futuro” (come cantano anche i Fleetwood Mac) – Trentatreesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchi

Note aggiuntive dalla redazione di BLOM

Pubblicando l’articolo di Ezio Guaitamacchi abbiamo ripensato ad alcuni dei brani della band.

Vogliamo riportarvi in basso uno dei brani del mitico album “Tusk“, un grande doppio Lp dei Fleetwood Mac.

Fleetwood Mac – Brown Eyes (Tusk)

La rubrica continuerà con piccole pillole periodiche riguardo artisti e riferimenti storici differenti.

E per scoprire il prossimo appuntamento, ripassate da BLOM – Blog of music. Si parlerà di un artista che cavalca la scena mondiale sin dagli anni ’80 con grande personalità e un seguito di fedelissimi…

Restate sintonizzati per il prossimo numero!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.