Crea sito

Live keyboard setup n.10: oggi parliamo di… VOCODER!!!

Live keyboards setup: tastiere e loro set up dal vivo secondo Paolo Gambino

La grande professionalità di Paolo Gambino, unita al suo modo di trasmettere concetti complessi in modo adeguato per renderlo alla portata di tutti, fa sì che i suoi corsi siano una fonte inesauribile di stimoli.

Per questo consigliamo di visitare la pagina dedicata al corso “Keyboards Setup Awareness“, da cui prendono spunto queste pillole di lezione che vi presentiamo da diverse settimane.

La redazione di BLOM

Introduzione

Quante volte ci è capitato di ascoltare sui dischi quell’effetto che rende la voce robotica?

Il suo nome è Vocoder e, curiosamente, non nasce come strumento musicale, ma viene inventato originariamente nel 1928 per le telecomunicazioni.

Solo a partire dagli anni ’50 inizia ad essere impiegato nei primi esperimenti di musica elettronica dai compositori dell’epoca.

Diventa popolare nel 1972 nella colonna sonora di Arancia Meccanica di Stanley Kubrick, in cui è contenuta una versione per sintetizzatori e vocoder dell’inno alla gioia di Ludwig Van Beethoven eseguita da Wendy Carlos.

Da lì in poi verrà reso popolare dai tedeschi Kraftwerk, dai francesi Rockets e utilizzato da Giorgio Moroder, Alan Parsons Project, Earth Wind & Fire, Stevie Wonder, Michael Jackson e moltissimi altri.

Potrebbe essere associato solamente alla musica commerciale ma non è così perché, per esempio viene utilizzato da Joe Zawinul nei Weather Report e poi nello Zawinul Syndicate.

Anche Laurie Anderson, nota artista sperimentale, lo usa nella sua celebre O Superman.

In tempi recenti l’hanno usato, tra gli altri, i Daft Punk, facendone uso magistrale nel disco Random Access Memories (2013) e i Coldplay in Mylo Xyloto (2011).

In questo video approfondisco l’argomento.

Live keyboard setup n.10: oggi parliamo di… VOCODER!!!

Formazione

Dopo i primi riscontri positivi sui primi video e la mole di domande che mi sono arrivate, ho deciso di proporre dei webinar a riguardo. Sono sviluppati in collaborazione con la Perform School of music sarà possibile chattare con me, quindi potrò rispondere in maniera più dettagliata.

Parallelamente sto preparando un corso on line sulla figura del tastierista live. In questo caso affronterò in maniera approfondita tutte le problematiche relative a questo tipo di strumentista. In questa tipologia di formazione avrò modo di poter guidare in maniera ancora più soggettiva la formazione dei singoli e dei loro dubbi personali.

A presto per nuovi setup!

Corsi

Scopri il corso “Keyboards Setup Awareness“, visitando la pagina ufficiale dedicata.

Una nuova classe è partita il 28 ottobre, per prenotare il proprio posto nella prossima classe, compilare il form cliccando qui

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.