Crea sito

L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King

L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King (cantato con grande successo anche da James Taylor)

Appuntamento n.38

“L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King” è il trentottesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchia song a day keeps the virus away.

[Clicca per andare alla raccolta completa]

Una rubrica periodica che tratterà, citando le sue parole “storie, curiosità e riflessioni legate alle canzoni che hanno fatto epoca. Quelle che, pur scritte anni fa, sono ancora di un’attualità disarmante“.

Il contesto

È la fine degli anni ’60 e Carole King ha definitivamente lasciato New York, i fasti del Brill Building e interrotto la liaison artistico-sentimentale con Gerry Goffin che aveva prodotto una striscia lunghissima di successi straordinari.

S’è trasferita in California, vive al Laurel Canyon e sta componendo i brani del suo nuovo album, perché lei ha deciso anche di suonare e cantare in prima persona le sue canzoni. Parte di questa decisione è merito del suo amico James Taylor che non a caso partecipa alle session di quell’album, prestando la sua chitarra a una canzone che a lui piace moltissimo.

La canzone di Carole si chiama “You’ve Got A Friend” e a Taylor piace talmente tanto che chiede all’amica di poterla registrare lui sul suo album. Infatti “You’ve Got A Friend” esce per prima nell’album di James Taylor e diventa un successo che oscurerà l’originale, pubblicata successivamente su “Tapestry”, l’album di maggior successo di Carole King, un best seller straordinario che per un certo periodo sarà l’album più venduto della storia.

Ancora oggi i due, quando si ritrovano magari insieme su un palcoscenico, non fanno a meno di riproporre quella canzone che è davvero super significativa, un grande inno ai valori dell’amicizia, che oggi più che mai dobbiamo tutti noi riscoprire…

Guarda il video condotto da Ezio Guaitamacchi

L’inno ai valori dell’amicizia di Carole King – Trentottesimo appuntamento dedicato alla rubrica a cura di Ezio Guaitamacchi

La rubrica continuerà con piccole pillole periodiche riguardo artisti e riferimenti storici differenti.

E per scoprire il prossimo appuntamento, ripassate da BLOM – Blog of music. Vi aspettiamo!

Troverete tutte le puntate precedenti cliccando qui. Restate sintonizzati per il prossimo numero!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.