Crea sito

Da una racchetta da tennis a una chitarra vera

Quando ero piccolo, per Natale, la FIAT, (azienda in cui mio padre ha lavorato per anni) era solita fare i regali ai figli dei dipendenti e un anno mi toccò una “bellissima” racchetta da tennis con tanto di borsa e palline, peccato la utilizzassi come chitarra quando sul divano ascoltavo la radio e passavano le canzoni di Battisti, Morandi e tutti quei giovanotti dell’epoca…
Probabilmente per quel motivo un mio caro amico (possessore anche lui di racchetta e di chitarra [vera]) mi disse: “Andiamo a fare un corso di musica!!” Per un anno e mezzo prendemmo lezioni da un fantastico maestro che sento e vedo tutt’ora (ora l’allievo è lui e non me ne capacito). Dopo queste meravigliose lezioni chi per un motivo chi per l’altro dovemmo smettere ma la voglia di suonare rimase sempre, non esisteva gioco più bello della mia chitarra e tirar giu i brani ad orecchio era il mio passatempo preferito, YT non esisteva ancora e i modem erano a 56K! Una tragedia! Guardandomi indietro non posso che ringraziare il mio amico per avermi portato al corso di musica e il mio ex maestro per avermi trasmesso una passione ancora viva dopo più di 20 anni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.